BUONVICINO: DISSESTO IDROGEOLOGICO, SERVONO LE RISORSE

IL TERRITORIO DEL COMUNE DI BUONVICINO, CHE RIENTRA FRA I COMUNI DELLA CALABRIA DOVE SONO PRESENTI AREE A RISCHIO R4, IL MASSIMO GRADO DI RISCHIO IDROGEOLOGICO, POTREBBE ESSERE DESTINATARIO D’INTERVENTI URGENTI, IN FUNZIONE DELLE DICHIARAZIONI DEL MINISTRO DELL’AMBIENTE ALFONSO PECORAIO SCANIO CHE HA ANNUNCIATO DI AVER FIRMATO IL DECRETO DEL PIANO STRATEGICO NAZIONALE PER LA MITIGAZIONE DEL RISCHIO IDROGEOLOGICO. SI TRATTA DI UN IMPEGNO COMPLESSIVO DI 220 MILIONI D’EURO DA SUDDIVIDERE TRA LE 20 REGIONI ITALIANE.IL GRUPPO DI MINORANZA CONSILIARE DEL COMUNE DI BUONVICINO : " PRIMAVERA DEMOCRATICA ", PLAUDE QUANTO ACCADUTO LO SCORSO 17 SETTEMBRE, QUANDO UN MASSO DI OLTRE 20 TONNELLATE SI È STACCATO DAL COSTONE ROCCIOSO CHE SOVRASTA IL CENTRO STORICO FINENDO NELLA PIAZZA PRINCIPALE. I CONSIGLIERI DI OPPOSIZIONE SI SONO DETTI RAMMARICATI PER LA MANCATA CONVOCAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DA PARTE DEL SINDACO GIUSEPPE GRECO, PER DISCUTERE DEL GRAVE EVENTO VERIFICATOSI LO SCORSO 17 SETTEMBRE, CONSIDERANDO CIÒ COME – ATTO DI ARROGANZA E MANCANZA DI RISPETTO SIA NEI CONFRONTI DEL CONSIGLIO COMUNALE CHE DELLA CITTADINANZA – .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *