ANCORA SCELTE QUANTO MENO INOPPORTUNE GRAVERANNO SUL PARCO NAZIONALE DEL POLLINO

[b]ANCORA SCELTE QUANTO MENO INOPPORTUNE GRAVERANNO SUL PARCO NAZIONALE DEL POLLINO, E GIA’ PERCHE’, E’ ORMAI PIU’ CHE SICURO: DOPO CIRCA UN ANNO DI STABILITA’ L’ ENTE RICADRA’ NELL’ ONTA DEL COMMISSARIAMENTO, QUESTA VOLTA PERO’ E CHE NESSUNO CI ACCUSI DI PARTIGIANERIA O ALTRO LA SCELTA SEMBRA QUANTO MENO GRAVE. L’ ENTE SOTTO LA GUIDA DI DOMENICO PAPPATERRA STAVA PRENDENDO FORMA VERA E PROPRIA, MA A QUALCUNO CHE, LA TERRA CHE APPOGGIO’ ANNIBALE ( SCUSATE IL BISTICCIO DI CHE ), PROGREDISCA NON CONVIENE. DISPIACE PERCHE’ ANCHE SE SU ALCUNE SCELTE IN ALCUNI MOMENTI QUESTA REDAZIONE NON E’ STATA DACCORDO BISOGNA PUR RIPETENDOCI, DARE ATTO DELL’ IMPEGNO PROFICUO CHE IL PRESIDENTE PAPPATERRA HA PROFUSO. SICURAMENTE HA RIACCESO LE LUCI SU UN ENTE CHE IN QUEL MOMENTO NON AVEVA PIU’ NULLA DA DIRE. PER CHIUDERE CI AUGURIAMO CHE IL GOVERNO CENTRALE RIVEDA QUESTA DECISIONE SOPRATTUTTO A FAVORE DI UN TERRITORIO CHE HA BISOGNO DI PERSONALITA’ COSI’ ATTIVE E DISPOSTE AL DIALOGO ED AL CONFRONTO. IL MERITO HA UN RUOLO IMPORTANTE, NON BASTA OPERARE TANTO PER FARLO, DOMENICO PAPPATERRA PUR RAPPRESENTANDO UNA PARTE POLITICA, CI SEMBRA SIA PUR CON TUTTI I SUOI UMANI LIMITI, ABBIA REALMENTE AGITO E QUESTO IL GOVERNO CENTRALE ED IL PRIMO MINISTRO, SILVIO BERLUSCONI SE DAVVERO CREDONO NELLA RIPARTENZA DEL TERRITORIO ITALIANO NON POSSONO TRASCURARLO.[/b]

CategorieSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *