CASTROVILLARI CROCEVIA ANCHE PROPULSIVO DEL PARCO DEL POLLINO

""CASTROVILLARI/ALLE RIUNIONI DEL PARCO. IL COMUNE, RAPPRESENTATO DAL SEGRETARIO GENERALE A NOME E PER CONTO DEL COMMISSARIO, RIBADISCE IL PROPRIO RUOLO NELLA COMUNITA’ DEL PARCO E L’ IMPEGNO PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE E SINERGICO DEI TERRITORI – Il segretario generale dell’ ente, Maurizio Ceccherini, delegato dal Commissario prefettizio al Comune di Castrovillari, Massimo Mariani, ha partecipato ad una riunione della Comunita’ del Parco, al secondo piano di palazzo Gallo, propedeutica alla nuova composizione del Comitato direttivo dell’ assemblea, che a breve verra’ delineato dopo che ciascuna amministrazione avrà indicato i suoi possibili rappresentanti che poi saranno scelti e votati. Il dottor Ceccherini durante la seduta ha sostenuto fortemente  il ruolo centrale di Castrovillari nel Territorio del Pollino e come trait d’union di diversi progetti avviati dall’ Ente per legare, sempre piu’, vocazioni e capacita’ in una logica d’insieme a partire dalle espressività della Zona per uno sviluppo partecipato e condiviso che hanno visto e fanno di Castrovillari crocevia ,anche propulsivo, di tante iniziative e progetti oltre ad essere sede fisica, come lo è di fatto, della Comunità del Parco Nazionale del Pollino. Per queste motivazioni ed anche per le funzioni ed azioni svolte dal Comune nella Comunità e nell’Ente Parco il segretario generale Ceccherini ha chiesto nella riunione a tutti , tralasciando la vacatio politica del momento che vede interessata l’istituzione locale, un atto di responsabilità e lealtà dovuti per riconoscere ancora alla città, menzionata pure come capoluogo del Pollino,  quella presenza e funzione di chi si è sempre spesa per l’unità del comprensorio ed il  coinvolgimento attivo dell’Area, come quella del Parco, che non può essere pensata a prescindere da una guida sinergica che non comprenda proprio Castrovillari, la quale, tra l’altro,  ha fatto tanto per essere parte, geograficamente integrante e socialmente dinamica, di questo Territorio protetto. Senza contare, poi, che nel passato ha svolto anche un importante ruolo nella vicepresidenza della Comunità del Parco. “Fatti remoti e recenti- ha spiegato Ceccherini-  che testimoniano la passione di uomini e donne di questa città all’esistente ed ai valori della natura, dell’ambiente, legati al patrimonio, alla cultura, al folklore, alle tradizioni, alle produzioni tipiche che connotano  l’idea di sviluppo che ha Castrovillari, schierata a favore della crescita sostenibile delle azioni delle popolazioni, per uno integrato e quanto più possibile corrispondente alle reali esigenze dei suoi territori e quelli limitrofi, uniti “naturalmente” nel Parco del Pollino e sostenuti da progetti regionali, nazionali ed europei lanciati e finalizzati alle priorità di questa risorsa, vero volano di quel progresso, con tutti gli annessi e connessi, che suscitano le diversità ambientali quando si giocano ed entrano in rapporto con il desiderio di fare intrapresa delle comunità che vi risiedono. L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

CategorieSenza categoria