ECOMUSEO DEL PARCO DEL POLLINO WORKSHOP: PAESAGGIO E COMUNITÀ LOCALI: IL VALORE DELLA BIODIVERSITA’

""Venerdi’  18  Dicembre 2015 – presso la sede dell’ Ecomuseo del Parco del Pollino a Rotonda workshop finale del progetto: PAESAGGIO E COMUNITÀ LOCALI: il valore della biodiversita’. Il progetto " PAESAGGIO E COMUNITA " LOCALI: IL VALORE DELLA BIODIVERSITA’ si inserisce nelle attività di conoscenza, valutazione, sensibilizzazione e comunicazione dei valori del paesaggio, avviati dal Parco Nazionale del Pollino in attuazione della Convenzione Europea del Paesaggio. Paesaggio inteso come fattore di mediazione tra cultura e natura espressione dell’identità di una comunità. Come evoluzione da “Bene Paesaggistico” a “Paesaggio Territorio”, indagato e rappresentato sia attraverso la lettura degli elementi geografici e naturali; sia attraverso il racconto delle esperienze percettive di chi lo vive, abita ed attraversa. A) LA LETTURA degli caratteri paesaggistici – La sintesi della lettura degli elementi territoriali relativi agli aspetti morfologici, culturali, ed ambientali ha determinato la definizione dell’Atlante dei paesaggi Regionali relativi all’ambito territoriale del Gal La Cittadella del Sapere. Elementi che hanno guidato la definizione dei gradi di omogeneità dei caratteri paesaggistici delle tre macro aree rappresentate del Lagonegrese, del versante tirrenico di Maratea e del Massiccio del Pollino. Nel dettaglio quello dei Paesaggi Locali, relativi al Paesaggio Regionale il Pollino rappresentati nella Story Map “Atlante dei Paesaggi Locali del Pollino”. B) IL RACCONTO delle forme di paesaggio. – L’approfondimento alla scala di dettaglio definito dal racconto soggettivo e percettivo, ci ha restituito il valore dell’identità che le forme di paesaggio esprimono. Identità di una comunità ancora legata alle proprie tradizioni: i riti, le tradizioni, i costumi, la toponomastica, la produzione letteraria, fotografica ci hanno guidato nella comprensione dei caratteri della struttura insediativa storica. C) IL VIAGGIO e l’osservazione diretta – Sotto l’aspetto morfologico, naturalistico e culturale nel Paesaggio Locale del Pollino, la dominanza l’acquisiscono le aree boscate e le asperità delle fiumare a secco d’acqua, che segnano in tutta la sua lunghezza e profondità il territorio concludendo il loro corso nel Bacino del Pantano. Segue il paesaggio agrario, frammentato in piccoli e medi appezzamenti coltivati distesi sulle colline tra una fiumara e l’altra costellati da paesaggi aspri costituiti da forre, fossi, calanchi, e sommità dove sono arrampicati la maggior parte dei centri abitati dell’area e disseminati i numerosi beni storico culturali. La bellezza e la sublimità dei luoghi rappresentati non è restituita nella sua potenzialità, diventa urgente e necessario l’impegno, che anche con questo progetto si è voluto dare, di raccontare il Paesaggio.  Essendo il Paesaggio il solo aspetto da restaurare, valorizzare, comunicare, per il futuro delle comunità locali e la tutela della loro identità così come indica la Convenzione Europea del Paesaggio. RESPONSABILE SCIENTIFICO: ROSANNA ANELE, ELABORAZIONI GRAFICHE E CARTOGRAFICHE: GIOVANNI SALERNO, RESPONSABILE DEL PROGETTO: BRUNO NIOLA —– Il programma – ore 9,00  registrazione, ore 9,30  Saluti Autorità – il Direttore del Parco – funz. Giuseppe Milione, ore 9,45  PRESENTAZIONE DEL PROGETTO arch. BRUNO NIOLA – Responsabile del progetto Ente Parco Nazionale del Pollino, ore 10,00  presentazione del libro “Pollino: letture e racconti del Paesaggio” arch. ROSANNA ANELE – responsabile scientifico del progetto, ore 10,15 LA STORY MAP DEI PAESAGGI LOCALI DEL POLLINO geol. GIOVANNI SALERNO – ore 10,30  RACCONTI DI PAESAGGIO NELL’AMBIENTE GLOBALIZZATO arch. Prof. FRANCESCO FORTE già ordinario di Urbanistica nell’Univ. degli Studi di Napoli Federico II. ore 11,00 PAESAGGI TRA E CULTURA NATURA dr.ssa MARIA ZANONI – Antropologa Progetto Etnie MiBACT, ore 11,30 IL PIANO DI SVILUPPO LOCALE DELL’AREA LAGONEGRESE, ALTO SINNI POLLINO E SARMENTO dr.NICOLA TIMPONE – “Direttore GAL La Cittadella del Sapere”. PREMI TESI DI LAUREA E DOTTORATO DI RICERCA conferiti a studenti dell’Università della Basilicata anni 2011/12 – 2012/13 – finanziati dall’Ente Parco del Pollino interventi – ore 12,00 prof GIOVANNA RIZZO – Direttore Centro di Ateneo Orientamento Studi – Università degli Studi della Basilicata, ore 12,30 conclude e consegna i premi di laurea l’ on. DOMENICO PAPPATERRA – Presidente ente Parco Nazionale del Pollino, ore 13,00 Buffet.

CategorieSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *