IL COMUNE DI CIVITA COME QUELLO DI MORANO CALABRO INSERITO TRA I BORGHI PIU’ BELLI D’ ITALIA

""Il riconoscimento conseguito da Civita, inserito tra gli oltre duecento " borghi più belli d’ Italia ", inorgoglisce l’ intero territorio del Parco nazionale del Pollino, di cui il caratteristico comune arbëreshë (italo-albanese) fa parte. Insieme con Morano Calabro e si spera presto con altri comuni del Parco ( sono al vaglio dell’ associazione le candidature di Aieta, in Calabria, e Viggianello, in Basilicata ), Civita rappresenta « un esempio da imitare », avendo saputo costruire nel tempo una qualificata accoglienza ed ospitalita’ diffusa, preservato il suo aspetto urbanistico e paesaggistico, tutelato e valorizzato le peculiarita’ naturalistiche che lo contraddistinguono: tra tutti il canyon del Raganello. Domenico Pappaterra, presidente del Parco del Pollino, intervenendo alla cerimonia di consegna del titolo di " borghi più belli d’ Italia ", alla presenza del direttore dell’ associazione nazionale, Umberto Forte – che ha proposto di svolgere l’assemblea nazionale 2016 proprio a Civita – ha dichiarato che «Civita è un prototipo che dev’essere da esempio per gli altri comuni». Per Pappaterra «da Civita è arrivato un messaggio all’intero nostro Paese, la cosiddetta “Italia minore”, dove si annoverano tante bellissime realtà. Civita ha saputo mettere insieme – ha continuato Pappaterra – la grande capacità delle Istituzioni pubbliche di offrire uno scenario urbanistico, architettonico, paesaggistico, straordinario, e l’iniziativa privata di uomini e le donne di questa comunità che hanno saputo, anche perché vivono in un’area protetta, costruire un’ospitalità diffusa, dell’accoglienza, della ristorazione tipica che è oggi giorno un risultato importante».

CategorieSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *