IL DIRETTORE DELL’ ENTE PARCO NAZIONALE DEL POLLINO, ANNIBALE FORMICA VA IN PENSIONE

""" Oggi termina il mio incarico di direzione del Parco Nazionale del Pollino. Sull’ idea di parco e sulle iniziative e sui progetti per realizzarla io ho dedicato più di cinquant’ anni del mio impegno umano, sociale, culturale e, poi, anche professionale. Si e’ trattato, percio’, di un’ esperienza, per me, non semplicemente lavorativa ". Cosi’  Annibale Formica, si congeda dalla direzione dell’ Ente Parco Nazionale del Pollino. Il suo mandato di direttore, ultimato il 23 settembre 2014 e prorogato sino al 31 dicembre 2014, è terminato dopo cinque anni dalla nomina del ministro dell’Ambiente che ora sarà chiamato a pronunciarsi sulla terna che il Parco ha indicato – dopo un apposito avviso pubblico – per dare alla direzione dell’Ente Parco un nuovo direttore. Formica ha ricoperto il ruolo di direttore del Parco, tuttavia, non solo nell’ultimo quinquennio, ma per diversi anni, a partire dall’istituzione dell’Ente stesso, avvenuta nel 1993. Il suo è stato un apporto oltre che dirigenziale e tecnico, anche, come da egli stesso sottolineato nella nota stampa di commiato, umano, sociale e culturale. «Grato ai tantissimi che mi hanno consentito di dare il mio contributo alla causa della tutela e valorizzazione delle risorse naturali e culturali del Parco e del miglioramento delle condizioni di vita delle popolazioni locali – conclude la nota di Formica – porgo i miei più cordiali saluti.» Nato a San Paolo Albanese il 1942, Annibale Formica svolge nel suo paese, di origine albanese, un lungo ed appassionato lavoro per la valorizzazione delle risorse culturali della piccola minoranza etnico-linguistica e per la promozione del Museo della Cultura Arbëreshe. A diciott’anni ha fatto, fuori dal territorio e dalle campagne vicino casa, la sua prima escursione ai Piani del Pollino fino alla Serra del Dolcedorme, a 2.267 m.s.l.m. Ingegnere, ha svolto attività di studio e progettazione nel campo della pianificazione urbanistico-territoriale ed ambientale. Con il Gruppo Interdisciplinare di Studio, vincitore del Concorso Nazionale di idee per la creazione del Parco Naturale del Pollino della Regione Basilicata, ha collaborato, dal 1978 al 1983, alla redazione del Progetto Pollino.  Ha fatto parte, dal 1989 al 1990, della Commissione paritetica del Ministero dell’Ambiente per la creazione del Parco Nazionale del Pollino.Iscritto, nel 1994, all’Albo dei direttori di parco, dal febbraio 1995 all’ottobre 2002 è stato direttore dell’Ente Parco Nazionale del Pollino. Ha curato la divulgazione delle esperienze più significative, maturate nelle proprie attività umane, sociali, culturali e professionali con la pubblicazione, nel 1998, di “Gli strumenti di pianificazione e gestione del Parco Nazionale del Pollino”, nel 1995, di “I Piani del Pollino” e, nel 1982, di “Un modo di leggere e di rappresentare una realtà marginale e una cultura minoritaria”.Scrive articoli riguardanti problematiche sociali, culturali, ambientali riguardanti il territorio e la comunità di appartenenza.

CategorieSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *