L’ ENTE PARCO NAZIONALE DEL POLLINO, A OGGI, NON HA AUTORIZZATO NESSUN PROGETTO DI TAGLIO

[b]L’ Ente Parco Nazionale del Pollino, a oggi, non ha autorizzato nessun progetto di taglio, ai sensi delle Misure di Salvaguardia allegate al D.P.R. 15/11/93, istitutivo del Parco Nazionale del Pollino, nelle zone indicate nel comunicato di alcune associazioni ambientaliste, ripreso dall’on. Sebastiano Barbanti del Movimento 5 Stelle, ovvero in Zona 1 del Parco Nazionale del Pollino, nel territorio del comune di San Sosti (CS). Relativamente alla procedura di Valutazione di Incidenza, di competenza della Regione Calabria (D.G.R. n. 749 del 04/11/2009), ad oggi nessun parere e’ stato richiesto al Parco ai sensi del D.P.R. 357/97 e ss.mm.ii., in merito al paventato progetto di taglio. In ogni caso, l’Amministrazione dell’Ente Parco, per il tramite del CTA- CFS, ha effettuato gli opportuni accertamenti in merito ai fatti denunciati, dai quali e’ risultato che nei boschi del comune calabrese del Parco e’ in corso una operazione di martellata propedeutica alla redazione di un progetto di taglio, rispetto alla quale il Corpo Forestale dello Stato ha gia’ posto in essere le necessarie attivita’ a tutela degli interessi ambientali e naturali connessi. Nessuna attinenza sussiste tra la vicenda dei supposti tagli e gli altri richiamati nel comunicato stampa trattandosi di vicende distinte e separate, per le quali il Parco – conclude il comunicato – operera’, come sempre, nell’ottica del rispetto delle proprie finalita’ istituzionali e nell’interesse generale.[/b]

CategorieSenza categoria