NUOVE SINERGIE TRA ENTE PARCO E ASSOCIAZIONE DELLE GUIDE UFFICIALI ED ESCLUSIVE DEL PARCO STESSO

""Nuove sinergie tra Ente Parco e Associazione delle Guide Ufficiali ed esclusive del Parco stesso. Se n’ e’ discusso durante un incontro svoltosi a Rotonda, presso la sede dell’ Ente, e al quale hanno partecipato il Presidente del Parco, Domenico Pappaterra, il direttore, Gerardo Travaglio e l’ Associazione delle Guide Ufficiali ed Esclusive del Parco rappresentata dal Coordinatore, Paolo Franzese e dai consiglieri Sangineti e Motta. In particolare si è discusso della partecipazione delle Guide Ufficiali ai macro-eventi organizzati dall’Ente, tra i quali l’importante palcoscenico di EXPO 2015 che vedrà il Parco del Pollino protagonista non solo a Milano ma anche nelle tante iniziative di EXPO sui territori dell’area protetta.  A supportare tali eventi saranno proprio le Guide Ufficiali, “i veri comunicatori delle peculiarità e delle bellezze del Parco Nazionale più grande d’Italia, con l’esperienza, la professionalità, il proprio patrimonio di conoscenza”. Nei prossimi giorni verrà quindi istituito un gruppo di lavoro per la stesura di un protocollo d’intesa riguardante le attività congiunte e specifici seminari per la formazione e l’aggiornamento professionale delle Guide che il Presidente Pappaterra porterà poi alla discussione al primo insediamento del Consiglio del Parco.  "Sono davvero soddisfatto – afferma Paolo Franzese – per quanto discusso e deciso oggi. Non posso che ringraziare il Presidente Pappaterra e il Direttore Travaglio per la loro concreta disponibilità nell’intraprendere sin da subito un percorso virtuoso che vede l’Associazione e le Guide sempre più soggetti protagonisti e interlocutori privilegiati. L’Associazione lavorerà, infatti, per offrire agli associati le migliori opportunità di formazione e di partnership con l’Ente mirando ad un nuovo e costante aggiornamento sul lavoro che il Parco svolge in termini di promozione, tutela e valorizzazione. Solo così le Guide potranno rappresentare al meglio il patrimonio del territorio in cui abitano e lavorano”.

CategorieSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *