PARCO NAZIONALE DEL POLLINO – ADESIONE ALLA CARTA EUROPEA DEL TURISMO SOSTENIBILE

""Castrovillari sala conferenze della sede della Comunita’ dell’ Ente Parco nazionale del Pollino – Presentata in conferenza stampa alla presenza del valutatore di Europark Josep M. Prats Santaflorentina ( dalla cui relazione molto dipende ), l’ adesione alla Carta Europea del Turismo Sostenibile, uno strumento che crea le basi per una credibilita’ del territorio del Parco nazionale del Pollino in ambito turistico e ambientalistico in generale. Erano presenti inoltre, il presidente del Parco del Pollino, Domenico Pappaterra, il direttore dell’Ente, Annibale Formica, la funzionaria che ha seguito l’iter di adozione della Carta, Marianna Gatto e il coordinatore del CTA del CFS, Vincenzo Perrone. Un richiesta di adesione che conferma la volonta’ di crescita del territorio grazie al confronto con le altre realta’ in questo caso europee e che impone dei doveri anche alle imprese che si occupano di turismo nell’ area che aderisce alla Carta, come ha ricordato il presidente del Parco, Pappaterra, esse devono fare riferimento ai principi del turismo sostenibile. Uno strumento che in estrema sintesi tende a internazionalizzare le peculiarita’ del Parco Nazionale del Pollino, un ambiente unico nel suo genere ricco di diversita’ immerso tra natura e storia, particolarita’ questa, da cui e’ rimasto colpito Josep M. Prats Santaflorentina il valutatore di Europark, chiamato a relazionare sulla " bonta’ " della richiesta di adesione del parco calabro-lucano. Sono 120 i parchi che ad oggi in Europa hanno aderito alla Carta Europea del Turismo Sostenibile, un’ esperienza avviata nel 2001 che rappresenta insieme ad altri strumenti un mezzo per far conoscere i territori mettendoli in rete e creare la giusta cultura del turismo sostenibile necessaria soprattutto alle attivita’ economiche del Parco, un’ opportunita’ da non trascurare. Segue il video integrale della conferenza. Se non visualizzi sui dispositivi mobili, fai clic qui.

CategorieSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *