PEPERONCINO JAZZ FESTIVAL, SERENA BRANCALE A MORMANNO LA CANTANTE SI ESIBIRA’ IL 16 AGOSTO AL FARO

""Tappa dopo tappa prosegue a gonfie vele la XIV edizione del Peperoncino Jazz Festival, evento ideato ed organizzato dall’Associazione culturale Picanto sotto la direzione artistica di Sergio Gimigliano, che dallo scorso 18 luglio e fino al prossimo 12 settembre (con un’appendice prevista nella prima decina di ottobre) sta inondando di musica e sapori le più belle località della Calabria.  Dopo i memorabili concerti del San Basile Moon Jazz, nel corso dei quali si sono esibiti davanti ad un pubblico numerosissimo proveniente da ogni parte della regione un ispiratissimo Enrico Rava (il trombettista triestino, che senza dubbio è il più conosciuto jazzista del panorama italiano, era in duo con il giovane e talentuoso chitarrista  Francesco Diodati) ed il super trio di Steve Kuhn con Steve Swallow al basso e Joey Baron alla batteria, da oggi (venerdì 14 agosto) il festival musicale più piccante d’Italia sta vivendo una ricca “tre giorni” nel cuore del Parco del Pollino all’insegna del progetto “Il Parco del Pollino per Expo sui Territori”, in funzione del quale ha anche “sconfinato” nella vicina Lucania. Dopo il concerto di Stevie Biondi in quel di Rotonda e prima della tappa a Latronico (dove il prossimo 17 agosto si esibirà il trio del coroner Walter Ricci con ospite il sassofonista americano Michael Rosen), domenica 16 agosto il PJF farà tappa, come ogni anno, a Mormanno. Nel corso della serata, ambientata nel suggestivo scenario del Faro Votivo, sarà di scena il quartetto, tutto pugliese, capitanato dalla spendida e bravissima cantante Serena Brancale e formato, altresì dal talentuoso tastierista Giuseppe Fortunato, dal solido bassista Paolo Romano e dal puntuale batterista Mimmo Campanale. La Brancale, reduce dalla partecipazione all’ultima edizione di Sanremo, in cui ha presentato al pubblico il brano “Galleggiare”, in occasione della serata nel cuore del Pollino proporrà alcuni brani contenuti nell’omonimo cd, prodotto da Michele Torpedine (storico manager di Andrea Bocelli, Zucchero, Giorgia, Il Volo) per Warner Music Italy, oltre ad una serie di suoi brani inediti, sia in lingua italiana che in inglese.  Spinta dal fascino della batteria e da un forte senso del ritmo, la cantante barese si cimenterà, com’è solita fare durante le sue esibizioni live, nello sperimentare soluzioni ritmiche utilizzando nella scrittura e nell’interpretazione dei suoi brani inediti anche strumenti di alta tecnologia quali il Multipad e l’IPad.  Il quartetto eseguirà, inoltre, covers tratte dal repertorio soul-funky, proponendo in repertorio brani di Herbie Hancock, Joshua Redman, Roy Hargrove e del nuovo astro internazionale Esperanza Spalding.  Nel corso della serata, che sarà ad ingresso libero in quanto fortemente voluta dal Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Pollino Mimmo Pappaterra, nonché dal Sindaco di Mormanno Guglielmo Armentano e dall’Assessore al Turismo e Spettacolo Gerardo Zaccaria, come nella migliore tradizione del Peperoncino Jazz Festival sarà possibile degustare i migliori vini calabresi grazie alla professionalità dei Sommelier dell’A.I.S. Calabria.  Dopo questa intensa serata di musica e sapori nel cuore del Parco Nazionale del Pollino, il XIV Peperoncino Jazz Festival – evento calabrese che anche quest’anno si è confermato come uno dei festival più importanti d’Italia all’esito del referendum dei “Jazzit Award” organizzato con il contributo della Regione Calabria (Fondi Europei POR CALABRIA FESR 2007/2013 Asse V Linea di intervento 5.2.3.1.), degli enti Parco Nazionale del Pollino e Parco Nazionale della Sila, di ben 30 amministrazioni comunali, di C.C.I.A.A. e Confindustria Cosenza, AGIS e ANEC Calabria e con l’Alto Patrocinio dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America e della Reale Ambasciata di Norvegia – da lunedì 18 agosto a fine mese invaderà letteralmente il Tirreno Cosentino (tra i concerti, in programma in tutta l’area ricompresa da Praia a Mare ad Amantea, si segnalano quelli di Gegè Telesforo, di Gianluca Guidi, del quartetto di Daniele Scannapieco e Dario Deidda, del Dirty 3 di Lorenzo Tucci, nonché l’Omaggio a Pino Daniele a cura di Roberto Musolino). Nei primi giorni di settembre, poi, dopo aver toccato le altre province calabresi con tappe a Cutro (KR), Pizzo (VV) e Lamezia Terme (CZ), tornerà nel Cosentino con una ricca “cinque giorni” in programma a Diamante. Questa strepitosa XIV edizione dell’evento riconosciuto da tutti come il Festival Jazz Internazionale della Calabria si concluderà, infine, nel mese di ottobre, con due attese “cinque giorni” – in programma dall’1 al 5 ottobre a Castrovillari (con il progetto “Live & Talk”, realizzato in collaborazione con la prestigiosa etichetta discografica Picanto Records) e dal 6 al 10 a Cetraro (che ospiterà la II edizione del “Calabria Jazz Meeting”) – e con la tappa dell’11 ottobre a Reggio Calabria.

CategorieSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *