PISL, SOPRALLUOGO DELLA TASK FORCE MISE-COMMISSIONE EUROPEA A CASTROVILLARI

""PISL, sopralluogo della task force MISE-Commissione Europea a Castrovillari – I rappresentanti della task force congiunta Mise-Commissione europea che affianca la Regione nell’attuazione del Por Fesr 2007-2013 in visita in Calabria, nei giorni 3 e 4 dicembre, per un incontro sui Progetti integrati di sviluppo locale. Durante gli incontri in cui sono intervenuti, tra gli altri, l’Assessore al Bilancio e alla Programmazione nazionale e comunitaria, Giacomo Mancini, e i dirigenti e gli esperti del Dipartimento Programmazione, sono stati trattati in particolare i temi legati ai Pisl " Sistemi turistici ", tra i più significativi dell’intera Progettazione integrata. Il sopralluogo della task force a Castrovillari, Comune capofila del Pisl "Attraversando natura: i luoghi dell’acqua e della storia tra il pollino e la Valle dell’Esaro", ha offerto alla task force un’idea concreta dell’attuazione dei Pisl turismo nei territori. I tecnici della task force hanno valutato, in particolare, lo sviluppo dell’operazione "Progetto intercomunale di valorizzazione degli antichi tracciati per una fruizione ecosostenibile", finanziato con un importo di oltre un milione e mezzo di euro. “Abbiamo l’ambizione di cambiare il nostro territorio attraverso il corretto uso delle risorse che vengono dall’Europa – ha spiegato l’Assessore al Bilancio e alla Programmazione nazionale e comunitaria, Giacomo Mancini -. Per i Pisl, la nostra Amministrazione, oltre ad averne strutturato il quadro giuridico, ha imposto e per prima rispettato scadenze che, al principio, sembravano illusorie. Un appuntamento , come ha anche ricordato l’onorevole Giacomo Mancini all’inizio dei lavori, presentando gli ospiti (Paolo Caputo del ministero della coesione territoriale, Sandra Gidzulich del DPS, Carlo Neri della coordinazione Calabria e Cecilia Rosica componente dello stesso organismo), che vuole mettere pure in luce la volontà di Governo, Regione e Commissione Europea di accompagnare i Comuni nell’approccio e cammino delle proposte. La task force, presente l’Assessore Giovanna Castagnaro per l’Amministrazione di Castrovillari, ed i Sindaci di Morano e Civita, rispettivamente Di Leone e Blois insieme ad altri amministratori, ha ascoltato con attenzione le illustrazioni dei tecnici i quali hanno spiegato, con carte alla mano, prima di recarsi , con la delegazione, sui posti delle realizzazioni, le azioni dei programmi , legati al turismo, alla viabilità, alla sostenibilità, alla ricettività , al miglioramento e recupero ambientale che possono fattivamente aiutare, con il coinvolgimento della parte privata , la ricostruzione di quel tessuto e di quelle capacità presenti, mettendoli in rete. Un momento che rilancia anche l’importanza del dialogo tra municipalità e vocazioni per uno sviluppo condiviso a partire dalle risorse e sulle opportunità che connotano da sempre la Calabria. Lo Staff Tecnico del Comune di Castrovillari era guidato dall’ingegnere Roberta Mari Responsabile Unico dell’Ufficio Comune tra Castrovillarese e Morano e di cui fanno parte il Responsabile di Morano Calabro ,l’ingegnere Domenico Martire, e l’ingegnere Fedele L’Avena del Comune di Castrovillari; presenti anche gli ingegneri Francesco Calà, Salvatore Leto, l’architetto Francesco Parrilla che hanno preparato con gli uffici le progettazioni. Al centro dell’approfonfimento, in particolare, il progetto “Attraversando Natura” – per la valorizzazione degli antichi tracciati (ex tratto ferroviario Castrovillari-Campotenese) per una fruizione ecosostenibile, attraverso la realizzazione di una “greenways”, che riguarda i luoghi dell’acqua e della storia tra il Pollino e la Valle dell’Esaro, finanziato per oltre un milione di euro. Sono stati anche illustrati quelli riguardanti i Sistemi turistici locali e per le destinazioni turistiche. Un’opportunità, è stato ricordato, per riqualificare gli spazi pubblici nelle aree interessate dai flussi turistici, ma anche un’occasione per valorizzare infrastrutture pubbliche da utilizzare per la realizzazione di sistemi di ospitalità, di centri per la promozione di produzioni tipiche locali, ed opere per il benessere e il tempo libero che si inseriscono nel contesto delle altre iniziative per lo sviluppo turistico e la sostenibilità.

CategorieSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *