VERTENZA LAVORATORI CONSORZIO DI BONIFICA DI MORMANNO, PAPPATERRA: " TUTELARE DIGNITA’ PERSONE "

""Vertenza lavoratori consorzio di bonifica di Mormanno, Pappaterra: " Tutelare dignita’ persone " – " La lotta per difendere il posto di lavoro ormai, qui, nel cuore del Pollino, ci richiama ad un impegno quotidiano al quale non possiamo sottrarci per le nostre responsabilita’ e per tutelare la dignita’ di centinaia di padri e madri di famiglia". La nuova vertenza dei lavoratori del Consorzio di Bonifica di Mormanno, allarma il presidente del Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra che commenta così il nuovo fronte di rivendicazione che si affianca a quello degli operai del Cementificio di Castrovillari. "Ieri – ricostruisce Pappaterra – ero al fianco dei lavoratori dell’Italcementi di Castrovillari, oggi sono al fianco dei lavoratori del Consorzio di Bonifica di Mormanno che stanno presidiando la Diga del Farneto a Roggiano Gravina con una protesta altamente forte che vuole richiamare l’attenzione delle Istituzioni su una condizione che ormai rischia  di precipitare su un punto di non ritorno ". "Il Consorzio di Bonifica di Mormanno – continua Pappaterra – e’ stato negli anni trascorsi una realta’ di prim’ordine per l’elevata professionalita’ del personale e per la capacita’ di progettare e gestire opere ed impianti di civilta’ che hanno profondamente migliorato le condizioni del territorio di sua competenza". "L’allargamento dei suoi confini – analizza il presidente del Parco – operato negli anni scorsi,  anziche’ dimostrarsi un valore aggiunto si e’ trasformato in un boomerang per l’Ente in quanto  a fronte dell’aumento dei servizi forniti non e’ corrisposto l’aumento delle quote consorziali, anzi si e’ verificata una forte evasione del tributo, ed in ogni caso le risorse non sono state sufficienti per coprire i costi dell’Ente". "Credo che sia necessario – conclude Pappaterra – che il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio che in queste ore sta dimostrando verso il nostro territorio una vicinanza particolare, assuma in prima persona anche questa vertenza come paradigma per inserire nel percorso di riforme avviato anche quella del riordino di questo settore restituendo ai Consorzi calabresi un ruolo di protagonismo .Intanto si trovino le risorse per corrispondere ai dipendenti  del Consorzio di Mormanno le spettanze arretrate togliendoli da una condizione di rabbia e disperazione. Proprio ieri il Vescovo di Cassano all’Jonio, mons. Francesco Savino ha detto che si sta calpestando la dignita’ della gente e cio’ e’ assolutamente inaccettabile. Restituire  a tante madri e padri di famiglia un po’ di serenita’ e certezza del loro futuro e’ un imperativo categorico al quale le istituzioni preposte non possono assolutamente sottrarsi pena la perdita di credibilita’ e fiducia da parte di tante famiglie".

CategorieSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *